le due strade per controllare la sciamatura


abbozzi e celle reali

il periodo delle sciamature, per alcuni apicoltori, può essere un incubo.

La sensazione di avere tutti gli alveari fuori controllo e ipotizzare di doversi rassegnare ad una misera produzione di miele è struggente.

Ma è davvero così?

perderò gran parte della produzione?

ci sono alternative al distruggere a rotazione le celle reali?

Ci sono diverse correnti di pensiero in merito, c’è chi lascia fare alle api e si accontenta di una produzione ridotta in cambio dell’aumento organico di alveari e chi proprio non può permetterselo e nonostante pioggia, febbre e mal di schiena , elimina le celle reali ogni 6-7 giorni pur di ottenere un raccolto soddisfacente.

Eliminando puntualmente le celle reali , si hanno meno problemi in generale e gli alveari , tutto sommato, rimangono per tutto il resto della stagione, simili tra loro. Questo ci permette di prendere decisioni per apiario e non per singolo alveare.

Per quanto riguarda le produzioni di miele, gli sciami hanno spesso una ripresa veloce e messa in produzione rapita, se si decide di non farle arrivare per forza su 10 telaini, mentre la cassa madre, se non si interviene con alcuni interventi correttivi, potrà sciamare fino al termine del periodo delle sciamature.

in alternativa, si può assecondare l’istinto naturale delle api, facendogli cambiare regina , che andrà a formare un piccolo nuovo nucleo e lasciando nella cassa madre una sola cella reale.

questo discorso va fatto solo alle casse più ostinate, quelle dove oltre a trovare sempre celle reali, dopo un paio di volte, vi ritrovate già la regina dimagrita, segno di una sciamatura imminente.

Il resto delle casse, molto probabilmente , dopo qualche giro di eliminazione delle celle reali, torna sui binari e smette del tutto di costruirne. Una buona parte degli alveari, non vi darà nessun problema e rispetterà la vostra puntualità delle visite.

Con il tempo, imparerete a gestire in anticipo la potenza degli alveari, frenando inizialmente la sua crescita per farli entrare nella prima grande fioritura che sono leggermente indietro. In questo modo, sacrificherete una parte minima della produzione e avrete casse che cominciano ad allevare celle reali dopo il primo melario.

Per questo motivo, mi dedico molto alla produzione di nuovi nuclei e penso che l’unico modo per rendere veramente redditizie le api , sia assecondare in modo controllato i loro istinti.

Concludo questo articolo dicendo che in alcune stagioni, nonostante si fa di tutto per non farle sciamare, non è detto che si ottenga un gran raccolto.

L’uomo previene ma non prevede! i nuclei restano



AnonimoApicoltore

5 thoughts on “le due strade per controllare la sciamatura

  1. Ciao Anonimo, io ho una casa dove per 2 volte ho trovato prima 8 celle regina e poi altre 4 , cosa devo fare? Proseguo a romperle o, elimino la regina vecchia e lascio magari 2 celle e quello che esce …. esce ?

  2. Ciao anonimo…in una cassa abbiamo trovato celle reali ben formate e piene con la presenza della regina…abbiamo proceduto con eliminarle tutte…credi ke anke togliendole sciameranno comunque oppure continuando ad eliminarle rientrerà il pericolo ke essa sciami??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Inaugurazione del Nuovo Forum di Apicoltura del sito

Mar Apr 23 , 2019
Aperto il nuovo Forum di Apicoltura