Benefici Prebiotici del Miele Locale per un organismo performante


ecco perché il miele ci fa tanto bene!

I benefici del miele ormai sono indiscussi e conosciuti a tutti, una ricerca stabilisce che il miele è un ottimo pre-biotico , ovvero aiuta i batteri buoni del nostro organismo a svilupparsi meglio. Inutile ingozzarsi di probiotici caseari se nel nostro intestino non abbiamo un ambiente adatto a far replicare tutti quei milioni di lactobacilli acquistati al supermercato. Meglio nutrire con il miele quelli già presenti nel nostro organismo e farli replicare al più possibile con dolcezza. L'accresciuta enfasi del consumatore sui benefici per la salute degli alimenti ha migliorato l'interesse della ricerca negli elementi di promozione della salute, come i probiotici, i prebiotici e i sinbiotici. I ceppi batterici probiotici vivi, che sono incorporati in vari sistemi alimentari, devono sopravvivere a lavorazioni sfavorevoli e ambienti gastrici per conferire le desiderate risposte fisiologiche nell'intestino umano. Gli oligosaccaridi non digeribili sono forniti come substrati prebiotici fermentescibili per modulare selettivamente l'equilibrio microbico intestinale in favore di lattobacilli probiotici e bifidobatteri, migliorando così la funzione metabolica ospite. Il miele contiene oligosaccaridi che possono essere utilizzati dai fermentatori saccarolitici per produrre metaboliti benefici che promuovono l'effetto prebiotico. Esistono numerosi studi sui componenti antimicrobici e sugli effetti sulla salute del miele e molti si sono concentrati sull'unica attività antibatterica di varietà come Manuka. Tuttavia, la possibilità che i fattori battericidi e batteriostatici nel miele funzionino in modo sinergico con i probiotici non è stata ancora adeguatamente esplorata in letteratura. Il focus di questa recensione è sugli studi che si sono sforzati di valutare il potenziale prebiotico del miele, che non è stato valutato in modo completo come i prebiotici più consolidati. I risultati della maggior parte delle indagini riportate sono incoraggianti a concentrazioni ottimali di miele e ulteriori ricerche sono raccomandate secondo i criteri definiti di selettività della fermentazione richiesti per l'approvazione della funzionalità prebiotica.

AnonimoApicoltore

One thought on “Benefici Prebiotici del Miele Locale per un organismo performante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Quanto si guadagna con le api | consulenza dettagliata guidata

Lun Lug 8 , 2019
Quanto si guadagna in apicoltura? Purtroppo, questa domanda è tra le più cercate su Google , sia utilizzando il sito di Google Trends che tramite suggerimenti , quando cominciamo a digitare sulla barra di ricerca google il termine apicoltura. Rispondere a questa domanda è considerato un tabù , perché ci […]